DESIGNED BY MIXWEBTEMPLATES

Progetto S.V.E. - Albania e Croazia - Uniti nei Balcani (CONCLUSO)

Progetto S.V.E. - Albania e Croazia - Uniti nei Balcani

Il progetto UNITI NEI BALCANI nasce dalla pluriennale esperienza delle tre organizzazioni promotrici nel settore della lotta all'esclusione sociale, all'emarginazione e alla povertà. 

Il progetto coinvolge quattro volontari: due presteranno Servizio per tre mesi presso la Casa Famiglia di Scutari, in Albania, e due, sempre per tre mesi, presso la Comunità Terapeutica “Kraljica Mira” di Vrgorac, in Croazia. Entrambe le strutture, appartenenti al network dell'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, forniscono risposte concrete alle problematiche di esclusione sociale, in particolare quelle riguardanti le tossicodipendenze e il disagio giovanile, promuovendo il rafforzamento di una cultura conviviale e accogliente. 

 Il progetto si pone l'obiettivo generale di creare occasioni di incontro e spazi di intervento per promuovere la solidarietà e l'incontro fra culture, permettendo ai volontari di farsi portatori dei valori di partecipazione e cittadinanza attiva promossi dal programma ERASMUS + e che stanno alla base della coesione europea. Il coinvolgimento diretto dei volontari nelle attività rivolte ad altri giovani a rischio di esclusione sociale permetterà ai giovani volontari di mettersi in gioco in prima persona e di sperimentare realmente la partecipazione e il coinvolgimento diretto alla lotta contro l'emarginazione. 

Grazie al contributo dei volontari, infatti, nelle due organizzazioni ospitanti vi sarà un ampliamento nel numero ed una migliore qualità delle attività ludiche e ricreative che coinvolgeranno anche la comunità locale e delle attività di supporto rivolte ai beneficiari. 

La presenza di giovani volontari apporterà valore aggiunto non solo alle attività quotidiane della Comunità Terapeutica e della Casa Famiglia, ma anche alle piccola comunità locale in cui si troveranno a vivere, e all’interno della quale avranno anche la possibilità di aiutare le persone più in difficoltà e a rischio di emarginazione. 

Il progetto darà, poi, ai volontari la possibilità di sviluppare ed acquisire diverse capacità e competenze, in particolare l'apprendimento reciproco.  La permanenza nelle strutture ospitanti permetterà di entrare in contatto con nuove culture, esprimere solidarietà verso gli altri e acquisire nuove competenze e capacità utili alla loro formazione personale e professionale.

DURATA:

dal 04.08.2015 al 04.05.2016